Gatto nevi per salvare famiglia intossicata da monossido

È stato necessario un gatto delle neve in dotazione ai Carabinieri per raggiungere una famiglia di Agnone (Isernia) – dove la neve caduta in questi giorni ha raggiunto il metro e mezzo – intossicata dal monossido di carbonio liberato da una stufa. Madre e padre, 40enni, e tre bambini tra i 7 e i 10 anni sono ora ricoverati nell’ospedale del centro Altomolisano e sottoposti a specifiche terapie per la disintossicazione. La prognosi è riservata, ma non sono in pericolo di vita. A salvarli – secondo quanto si apprende – è stata la telefonata di un vicino ai Carabinieri e al 118 alle 3 della notte scorsa. L’abitazione della famiglia è in Contrada ‘Coccia’. Sempre con il gatto delle nevi, dopo i primi soccorsi praticati dal 118 sul posto, la famiglia è stata trasferita in ospedale.

Isernia, 9 gennaio 2017