Sgarbi premier, c’è il partito: ecco il simbolo e il programma

Per il suo nuovo partito, Vittorio Sgarbi ha pensato in grande. A partire dal logo: il dito indice di Dio che sfiora quello di Abramo nella Creazione di Michelangelo.

Sgarbi, 64 anni, già deputato di Forza Italia e poi sindaco di Salemi, annuncia: “Il partito si chiamerà Rinascimento perché stiamo vivendo un neo-Medioevo culturale e occorre ricominciare a credere e investire nella bellezza”.  “L’idea mi è venuta qualche mese fa”, racconta Sgarbi  al Corriere della sera. “Ho pensato fosse giusto creare un progetto che riportasse al centro dell’ azione politica il primato della bellezza. Abbiamo un patrimonio immenso che racchiude un’ economia ignota. C’ è qualcosa di alterato nella percezione di ciò che l’ Italia è. E di questo la politica non si occupa. È come se il governatore delle Maldive fingesse di ignorare il mare”.

Sgarbi non pensa che, con tutti i problemi che ci sono, la bellezza appare come un tema superfluo. Cita gli “scempi” di Bagnoli, Taranto, Termini Imerese. Questo declino, dice, “è imputabile unicamente all’ignoranza di chi ci ha governato. Un dato clamoroso: in Italia ci sono 25 milioni di edifici, di questi: 12 milioni sono stati eretti dal sesto secolo avanti Cristo fino al 1960; tutti gli altri, 13 milioni, da quel momento in poi. Il caos estetico è evidente. Bisognerebbe fare come nel cibo”.

One thought on “Sgarbi premier, c’è il partito: ecco il simbolo e il programma

  1. Ci mancherebbe avere Sgarbi come Premier ed il quadro clinico italico sarebbe completo

Comments are closed.