Non riescono a pagare l’affitto, famiglia sfrattata con un bimbo autistico di soli tre anni nella settimana più fredda

ROVIGO – Mamma, papà e bambino autistico sfrattati e lasciati senza un tetto sopra la testa proprio nella settimana più fredda dell’inverno. La storia di Carlo Baratella, che ha dovuto lasciare il lavoro dopo la scoperta della malattia del figlio, e della sua famiglia, costretti ad abbandonare l’appartamento in cui vivevano a Rovigo, ha trovato l’interessamento del sottosegretario alla Salute Davide Faraone che chiama in causa il sindaco del capoluogo polesano, Massimo Bergamin, e il governatore del Veneto, Luca Zaia.

Protagonisti della vicenda sono Carlo, 46 anni, la moglie Amalia, 34, e il loro bambino di 3, affetto da autismo. Lunedì due pattuglie della polizia si sono presentate nell’appartamento di via Falcone e Borsellino in cui alloggiavano e li hanno fatti uscire dalla casa.

leggo