Polizia arresta a Ravenna giovane incensurato

La Polizia di Stato ha tratto in arresto un cittadino italiano 22enne  per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli agenti del Commissariato di Lugo e quelli della Squadra Mobile di Ravenna hanno bussato al suo domicilio  nella mattinata di ieri, ritenendo che lo stesso svolgesse l’attività di spaccio in città.

Trovato al domicilio in compagnia della madre i poliziotti gli spiegavano i motivi della perquisizione nonostante la sua incensuratezza. Assistito dalla mamma il giovane consegnava diversi contenitori, custoditi nell’armadio della sua camera da letto,  contenenti  oltre due etti di marjuana, bilancini di precisione e la somma di 440 euro frutto dello spaccio.

Dichiarato in arresto su disposizione del Pubblico Ministero è stato ristretto ai domiciliari presso la propria abitazione sino a questa mattina quanto si è stato condotto dal giudice in Tribunale che ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di firma in Questura in attesa del processo che sarà celebrato nei prossimi giorni.

Roma, 18 gennaio 2017