Vedere un campione indimenticato come lui ridotto così fa uno strano effetto. E l’appello dell’agente spezza il cuore. “Pregate per lui”

Non c’è pace per Paul Gascoigne: ancora in ostaggio dell’alcool e dei suoi problemi personali. Il nuovo anno dell’indimenticato campione inglese è cominciato infatti con un altro ricovero in una clinica specializzata londinese. A confermare il nuovo tentativo di liberarsi dai problemi dell’alcool di Gazza, ci ha pensato la sua agenzia di pubbliche relazioni, la “A1 Sporting Speaker”, che attraverso un post su Facebook ha parlato di “annus horribilis”per l’ex centrocampista biancoceleste e aggiornato tutti i tifosi: “Paul vuole che tutti sappiano che si sta curando – ha spiegato il suo agente, Terry Baker, attraverso il canale social – Sta facendo grossi sforzi per liberarsi dai suoi demoni e vuole farla finita col bere in questo 2017. Io non sono credente, ma per quelli che lo fossero vi invito a fare una preghiera per lui”.

L’invito della figlia Bianca
Il nuovo ricovero arriva a pochi giorni dall’episodio che lo ha visto protagonista in quel di Londra. Pochi giorni prima della fine dell’anno, Gascoigne fu al centro di un violento battibecco in un hotel della capitale inglese: rissa che, secondo i testimoni oculari, è stata generata dallo stesso Gazza che ubriaco aveva insultato alcuni ospiti e rivolto particolari avances ad alcune signore. Nell’occasione l’ex giocatore fu spinto giù dalle scale e si procurò la frattura del cranio e di due dita della mano, terminando la sua serata da censura in un ospedale della “City” londinese. Nei giorni scorsi era inoltre arrivato l’invito di Bianca: la figlia 30enne, modella e attualmente concorrente del “Grande Fratello” inglese. Coinvolta nella discussione relativa ai problemi del padre, la ragazza ha commentato augurandosi “una sua permaneza in clinica per un lungo periodo di tempo”.

Roma, 18 gennaio 2017
fonte FanPage