Un colpo e tre terroristi islamici uccisi. L’incredibile impresa del cecchino delle forze speciali

Il fatto è successo in Iraq lo scorso novembre, ma la stampa ne ha parlato soltanto ora. Un simile colpo va a segno solo una volta su un milione

È uno di quei colpi che rimangono nella storia. Lo scorso novembre, con un solo proiettile, un cecchino inglese operativo in Iraq è riuscito ad uccidere tre miliziani dello Stato islamico.

La notizia è stata diffusa dal Daily Mail. Sono molti gli uomini delle forze speciali inglesi attive in Iraq. Conservano ovviamente l’anonimato e agiscono nell’ombra, cercando di eliminare il maggior numero possibile di terroristi. E così è successo.

Il cecchino inglese era appostato a circa 1800 metri di distanza dal suo obiettivo. Stava aspettando il momento migliore per sparare, quando, all’improvviso, si è accorto che il jihadista stava per sparare su una folla di donne e bambini. A questo punto non ha potuto far altro che prendere la mira e sparare con il suo L115A. Un colpo solo che ha trapassato prima la testa di un terrorista, poi il petto di un altro per carambolare infine sul muro e trafiggere il collo di un terzo jihadista.

Le forze speciali hanno fatto così irruzione nella casa dove erano asserragliati i terroristi e hanno preso le loro impronte digitali, oltre a confermare i decessi.

 

Il Giornale