‘Traditore e infame, vai fucilato. Sono pronto a spararti’. Bracconeri-delirio, che politico si offre di ammazzare / Guarda

Un altro “colpo di teatro” su Twitter firmato Fabrizio Bracconeri. Dopo la sparata sugli attentati che potrebbero “liberare l’Italia da clanedestini e Pd”, l’attenzione dell’ex ragazzo della terza C si concentra sulla disgrazia dell’Hotel Rigopiano. Bracconeri non ha dubbi: per lui è una strage di Stato. E se su questo punto può anche, in un certo senso, non avere tutti i torti, i dubbi sorgono sui toni che utilizza per proporre la sua tesi. Il primo tweet è relativamente pacato e se la prende coi presunti responsabili, Vasco Errani (responsabile della Ricostruzione delle aree colpite dal Terremoto del Centro Italia) e Fabrizio Curcio (responsabile della Protezione Civile). Qui il tweet:

Non provate a salvare chi ha provocato questa STRAGE DI STATO!!! Errani e Curcio i primi !!
Ma è il secondo tweet, arrivato a stretto giro di posta, a scatenare il putiferio. La violenza è inaudita. Bracconeri si spinge a ricordare “ai GOVERNANTI” che “i traditori e gli infami VANNO FUCILATI per quello che avete fatto al popolo”. Dunque aggiunge che “vorrei essere uno del PLOTONE”. Di seguito, il secondo tweet: