“Togliti questo ca*** di velo, sei nel mio Paese”. Ecco chi è stato – FOTO

Ha aggredito una donna in compagnia del figlio di nove anni, Peter Scotter, cinquantacinque anni. La donna si trovava all’esterno di un supermercato di Sunderland, nel Regno Unito e il violento gesto dell’uomo è stato dettato solo ed esclusivamente da motivi razziali. Scotter ha infatti ammesso di aver strappato il niqab (il velo islamico che lascia scoperti solo gli occhi) alla donna, “con una forza tale da buttarla quasi a terra”, secondo le parole dell’accusa, ma non si è fermato qui. “Siete nel nostro Paese ora, stupidi fott*** musulmani”, le ha anche urlato contro, continuando “Ecco, togliti questo ca*** di velo, ora siete nel nostro Paese, stupido fot*** musulmani”.

Scotter si è così presentato di fronte alla corte di Newcastle dove ha ammesso le accuse in relazione ai reati di aggressione razziale aggravata e molestie razziale aggravate. “Entrambi i reati si basano sull’ostilità dell’imputato verso un particolare gruppo religioso, cioè l’Islam”, ha spiegato la corte. Il suo legale difensore Tony Hawks, tentando di dare una motivazione alla violenta aggressione dell’uomo, ha rivelato che a Scott è stato diagnosticato un tumore grave sotto la lingua la scorsa settimana e che lunedì dovrà sottoporsi ad un intervento. “Ho visto alcuni documenti che dimostrano che la diagnosi è tutt’altro che positiva”, ha spiegato.