Patata bollente, Grillo sputtanato: gli insulti a Boschi, Carfagna & co

E vabbè, dici, sono le donne il pallino fisso di Beppe Grillo, che sotto sotto deve essere pure un po’ misogino. E invece no, perché Beppe-il-paladino-delle-donne-contro-Libero sa berciare anche contro gli omosessuali, gay in politica come Vendola che – siccome riceve un vitalizio di oltre 5mila euro – merita, a suo giudizio, tweet pesantemente omofobi. Ai tempi Grillo lanciò prima l’ hashtag #BabyVendola, contro la sua baby-pensione, e poi ritwittò il post «Vendola vaffanculo! Ah no, ti piacerebbe»… Che classe. Se gli tocchi la Raggi, va su tutte le furie. Ma se si tratta di bersagliare ogni altra donna o omosessuale, che si insulti pure. Forse la spiegazione sta in una battuta di Crozza, parafrasata: per lui la Raggi non è una donna. È una grillina.

Roma, 11 febbraio 2017
fonte liberoquotidiano