Picchiata e violentata sul treno: minorenne in ospedale

Una 16enne è stata violentata e ha riportato contusioni. Ancora ignoti gli autori.

Era da sola, quando è stata aggredita, la 16enne picchiata e violentata su un treno che da Milano, partito dalla stazione di Porta Genova, viaggiava in direzione Mortara, nel Pavese.

Salita sul convoglio insieme a un’amica, con cui si era seduta nell’ultimo vagone, la minorenne era rimasta sola ad Abbiategrasso, quando la sua compagna di viaggio era scesa. Alunna di una scuola superiore milanese, residente a Vigevano, è stato aggredita e poi molestata da due uomini che non sono ancora stati rintracciati.

Prima le botte, calci e pugni. Poi ripetuti palpeggiamenti alle parti intime. E infine la fuga dei due aggressori, descritti come di origini nordafricane. Una violenza che la ragazza ha nascosto alla famiglia, fino a che, questa mattina, si è aperta con le compagne di scuola, raccontando quanto accadutole.

Portata con dolori e forti mal di testa alla clinica De Marchi, non lontano dall’Università statale di Milano, è stata raggiunta qui dalla mamma. Ha una costola fratturata e contusioni multiple.

Ancora in fuga e ignoti gli autori della violenza, su cui ora la polizia sta indagando.

di Lucio Di Marzo

Fonte Il Giornale

Milano, 12 febbraio 2017