Anziana signora di 81 anni scrive questa lettera alle Littizzetto, per dire il suo no alla…

Gentile signora Littizzetto,
Ho 81 anni, da quando avevo dieci anni ho lavorato nei campi e ho raggiunto l’età della pensione all’età di 60 anni, oggi ho una pensione di 478 euro mensili.

Grazie a Dio ho un fazzoletto di terra dove coltivo un piccolo orto, riesco a racimolarci ben poco: qualche cipolla, un pò di insalata, qualche patata… Ho difficoltà a salire le scale per i dolori alla schiena, causati dal massacrante lavoro dei campi. Dovrei fare delle terapie, ma il servizio nazionale non me le passa e quindi non posso permettermele, è lo stesso per gli integratori che dovrei assumere per 15 giorni, costano sui 30 euro. Con i miei 478 euro devo pagare luce, gas e ticket per farmaci che devo prendere per il cuore (circa 15 euro ogni 15 giorni).

Non esco mai da casa, abito in campagna a 6 Km dal centro del paese, per ora c’è la neve e la mia unica compagnia è la TV. Ho sentito che lei “guadagna” circa 5 mila euro al giorno per andare a dire qualcosina su Rai Tre. Così l’altra sera ho guardato il programma di Fazio per sentire le sue quello che avrebbe detto.

Pensavo che per prendere 5 mila euro al giorno dicesse qualcosa di importante… e invece l’ho sentita dire solamente parolacce ed insulti verso Silvio Berlusconi, che io ho votato, perché grazie a lui la mia pensione è di 478 euro, invece di 387 euro.

Ora devo pagare il canone RAI, le voglio chiedere, perché devo pagare alla Rai oltre cento euro per sentire i suoi insulti? Con quei cento euro potrei farci 4 cicli di terapia per le ginocchia.