Arrestato dalla Polizia uno straniero per tentata estorsione

Personale delle volanti è intervenuto in Piazza Vittorio Veneto a Salerno, a seguito della richiesta di un cittadino che era stato minacciato dal parcheggiatore abusivo

Personale dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura ha proceduto all’arresto, in flagranza del reato di tentata estorsione, di K. L. 30enne, di nazionalità marocchina, regolare sul territorio nazionale.

Intorno alle ore 07.30, personale delle volanti è intervenuto in Piazza Vittorio Veneto a Salerno, a seguito della richiesta di un cittadino, il quale, nel parcheggiare la propria autovettura, si era visto richiedere dall’extracomunitario, in modo minaccioso, dei soldi non dovuti per la sosta effettuata.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno contattato la vittima, un docente universitario presso la locale università degli studi che si trovava in compagnia della moglie e della figlia, che ha indicato agli agenti un soggetto di nazionalità nordafricana, il quale poco prima gli aveva chiesto dei soldi per il solo fatto di voler parcheggiare la sua autovettura.

Completata la manovra di parcheggio, l’extracomunitario si avvicinava alla portiera del veicolo pretendendo una somma di denaro che gli veniva negata.

A seguito del rifiuto, lo straniero andava in escandescenza e, con tono minaccioso, si poneva di fronte alla portiera dell’autovettura per impedire al conducente di scendere.

Il professore invitava più volte il soggetto ad allontanarsi, ma questi facendo ostacolo con il proprio corpo arrivava a minacciare il malcapitato di tagliargli la faccia se non gli avesse dato i soldi.

Gli operatori, una volta acquisita la testimonianza della parte lesa, procedevano all’arresto di K. L. per tentata estorsione, ponendolo a disposizione della Autorità Giudiziaria.

Salerno, 21 febbraio 2017