Visita fiscale Inps, 7 ore di reperibilità tutti i giorni

Visita fiscale Inps, 7 ore di reperibilità tutti i giorni

Fasce di reperibilità unificate per dipendenti pubblici e privati, controlli effettuati direttamente dall’Inps, cervellone anti-furbetti: le novità del decreto Madia.

7 ore al giorno per tutti a disposizione del medico fiscale, compresi festivi e domeniche, anche nel caso in cui la visita sia stata già effettuata: questa è la principale novità, relativamente alla riforma della visita fiscale, auspicata dal Presidente dell’Inps, Tito Boeri. In un convegno tenutosi alla Camera in data odierna, difatti, il Presidente ha ribadito, riguardo alla visita fiscale, che «non ha senso che ci siano differenze fra pubblico e privato». Al momento, però, le diversità persistono: i lavoratori privati, difatti, sono a disposizione del medico dell’Inps per 4 ore giornaliere, mentre i lavoratori pubblici devono essere reperibili per 7 ore.

Con il decreto Madia, in arrivo a metà febbraio, si interverrà proprio sulle visite fiscali, le cui fasce orarie verranno rese omogenee, mentre i controlli verranno resi più efficaci grazie a un “cervellone” informatico dell’Inps, in grado di individuare le situazioni più “a rischio”.