RISCHIO DI ICTUS 5 VOLTE MAGGIORE. IL MEDICINALE INASPETTATO

Con farmaci alternativi si potrebbero salvare fino a 7000 vite l’anno. Gli studi commissionati dal ministero della Salute Britannico evidenziano inoltre la non eccelsa capacità del farmaco di fluidificare il sangue. Sul mercato, sottolineano i ricercatori, ne esistono tanti altri più efficaci. A seguito dei nuovi dati il ministero ha rilasciato un bollettino che invita i medici a pescrivere farmaci alternativi all’aspirina. Secondo gli studi effettuati in Inghilterra con l’assunzione di farmaci equivalenti si potrebbero salvare dalle 2000 alle 7000 vite l’anno.

L’appello dei ricercatori: “Rivolgetevi subito al vostro medico”. “La fibrillazione atriale – ha detto il professor Gillian Leg, responsabile dello studio – può essere una condizione dolorosa e coloro che assumono aspirina hanno un aumento esponenziale del rischio ictus. E’ importante che i cittadini affetti da un problema al cuore si rivolgano immediatamente al proprio medico”. “Questo studio – ha aggiunto il dottor Matthew Fay – dovrebbe fornire un contributo importante per la salvaguardia della salute e un monito per coloro che sulla salute altrui hanno speculato”.

Roma, 6 marzo 2017
fonte liberoquotidiano