Terremotati cornuti e mazziati. Vergogna, gli chiedono pure il pizzo

Per i terremotati dell’Abruzzo, al danno si aggiunge la beffa. Molti tra i mille e cinquecento sfollati del centro Italia, dopo aver perso case e altri beni a causa del sisma ed essere stati ospitati in strutture alberghiere, hanno cominciato a cercare una sistemazione fissa. Ma sono finiti nella trappola di alcune agenzie immobiliari che chiedono loro 20 euro per poter visionare un appartamento da prendere in affitto. Insomma, un vero e proprio pizzo, perché questo tariffario applicato non è assolutamente previsto dai regolamenti degli uffici immobiliari. Per legge, il compenso spetterebbe solo nel caso in cui il cliente accetta di acquistare la casa.

Come riporta Il Tempo, un servizio di Tv2000 ha raccolto alcune testimonianze e telefonate degli sfollati caduti nella rete dello sciacallaggio delle agenzie immobiliari. “Io cerco una casa in affitto a Roseto o anche a Giulianova (Teramo)” – ha spiegato una donna a un agente – “C’è disponibilità per tre persone? Siamo sfollati di Montoro e siamo al Lido d’Abruzzo.