Coniugi morti sotto il ponte della A14: l’elicottero della Polizia mostra l’assurdità della tragedia

Sono Emidio Diomede e Antonella Viviani di Pagliare del Tronto, frazione di Spinetoli, le vittime del drammatico crollo di un cavalcavia sull’autostrada A14 all’altezza di Camerano, in provincia di Ancona, tra Loreto e Ancona. Oltre alla coppia, l’incidente – avvenuto in mattinata intorno alle 13:30 – ha provocato due feriti, due operai che lavoravano all’ampliamento dell’autostrada con l’aggiunta di una terza corsia. Non è ancora chiaro se i due lavoratori fossero sopra al cavalcavia o sull’autostrada A14, nelle immediate vicinanze. I feriti sono stati trasportati in eliambulanza nell’ospedale di Torrette ad Ancona e non sarebbero in gravi condizioni.

Il dramma si è consumato all’altezza del ponte numero 167, che si trova al chilometro 235+800: il cavalcavia è ceduto completamente, tant’è che il traffico è ora bloccato in entrambe le direzioni. In base alle prime informazioni, risulta che Emidio Diomede fosse il titolare di un’azienda di confezioni, la Dnp di Colli del Tronto. Nell’azienda di famiglia lavorava anche la moglie Antonella.

In passato la ditta aveva sponsorizzato il Pagliare calcio. La passione per lo sport è parte integrante del tessuto familiare, tant’è che il figlio delle vittime, Daniele, è stato fino a poche settimane fa team manager della Samb. Questo pomeriggio, poco dopo l’incidente, gli agenti di polizia si sono recati presso la piccola azienda per dare la tragica notizia del decesso della coppia ai dipendenti al lavoro come tutti i giorni.

E’ stato il compagno della figlia della coppia, Massimo Calvaresi, a spiegare come mai i due fossero diretti verso Ancona: “Emidio e Antonella erano in viaggio a bordo della loro Nissan per un controllo a seguito di un recente intervento medico subito da lei. Stavano andando all’ospedale regionale di Torrette di Ancona. Non abbiamo parole, siamo sconvolti. Quello che è accaduto è assurdo”.

VIDEO NELLA PROSSIMA PAGINA