Arriva il supervelox e fa tremare tutti gli automobilisti: “non deve essere segnalato”

“Queste due decisioni – spiegano in una nota stampa gli avvocati Giovanni Daniele Toffanin e Laura Massaro- rappresentano allo stato a livello nazionale le uniche pronunce rese in grado Appello in materia di scout speed con conseguente innovazione della materia in punto all’utilizzo di questa strumentazione, pienamente legittima, da parte della polizia locale”.

“Il giudice – chiude la nota – ha infatti ritenuto che la strumentazione di cui si discute, debitamente omologata e sottoposta con cadenza regolare ai controlli di verifica della funzionalità e taratura previsti dalla normativa vigente in materia, possa essere utilizzata ai fini della sicurezza della circolazione stradale, senza necessità di presegnalazione alcuna, con conseguenze ammissibilità della contestazione differita. Altresì, la pronuncia ha statuito l’assenza di violazione alla disciplina in materia di privacy, superando le motivazioni rese dal giudice di pace nella sentenza impugnata”.

Fonte: today