Rapina al bar da 80 centesimi: sconterà quattro anni di carcere

Rapina al bar da 80 centesimi: sconterà quattro anni di carcere. Beffa per un rapinatore che finisce in cella per una rapina di pochi spicci. Ottanta centesimi, per la precisione.

Si spalancano le porte del carcere di Chieti per M.N., operaio di 46 anni che vive a Francavilla: dovrà scontare un cumulo di pena di quattro anni, cinque mesi e 25 giorni. Ieri i carabinieri di Francavilla hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso nei giorni scorsi dalla Procura generale della Corte d’Appello dell’Aquila.

È legata a una rapina dal bottino magrissimo l’ultimo reato che gli viene contestato. Per ricostruire la vicenda bisogna tornare indietro al 2011. È il 16 agosto quando M.N., insieme a un complice, decide di rapinare l’incasso di giornata del bar Tropical, in zona Foro. Quando entra nel locale, però, il proprietario si rifiuta di consegnare i soldi.

È in quel momento che i due balordi, per non fuggire via a mani vuote, si fiondano su un cliente che sta consumando al bancone. Riescono a strappagli di dosso il borsello, pensando che al suo interno si trovino parecchi contanti. Poi si danno alla fuga a bordo di una moto.