Numeri identificativi, i poliziotti si ribellano “ci criminalizzano, è una campagna di odio e di caccia alle streghe contro di noi”

Duro intervento di Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, dopo la notizia che il Movimento 5 Stelle ha presentato alla Camera un emendamento al testo del decreto legge sulla sicurezza urbana per identificare gli Agenti impegnati durante le manifestazioni.

I Grillini hanno chiesto di inserire una modifica alla legge voluta dal ministro dell’Interno Marco Minniti,ed approvata lo scorso 20 gennaio, che è in discussione in Commissione Affari Costituzionali, in cui è previsto che sulla divisa delle Forze dell’Ordine venga “apposto un codice identificativo univoco di squadra” che sia visibile “a distanza di almeno 15 metri ed anche in condizioni di scarsa visibilità”.

“Pensare o assecondare l’equivoco che si debba difendere i cittadini da noi, fa veramente cadere le braccia – insiste Maccari -. Non capire o fingere di non vedere che in Italia le Forze dell’Ordine sono quasi inermi di fronte alla violenza delle piazze è da irresponsabili.