Il bonus baby sitter può essere usato anche per bebè affidati ai nonni

Il bonus baby sitter può essere usato anche per bebè affidati ai nonni

Chi ha un figlio piccolo può retribuire anche i propri parenti per l’attività di accudimento del proprio bebè, tramite il bonus baby sitter. Il bonus baby sitter può essere chiesto anche per parenti, tranne il padre del bebè, che si prendano cura del bambino quando i genitori non possono farlo (il padre è escluso da tale bonus perché per legge è tenuto a prendersi cura del figlio e dunque non può ottenere un compenso per l’espletamento di un obbligo legale).

Il bonus viene corrisposto se la madre rinuncia alla maternità facoltativa, cioè al periodo in cui per legge può astenersi oppure no dal lavoro per prendersi cura del figlio. E’ riconosciuto a 4 categorie di lavoratrici-madre:

– le lavoratici dipendenti, sia del settore privato sia di quello pubblico;
– le lavoratrici parasubordinate;