L’etna fa paura: esplosione di lava, dieci feriti. Boati e tremore ad alta quota

I feriti sono ricoverati in quattro ospedali per contusioni e traumi, soprattutto cranici. Tre dei pazienti sono, uno ciascuno, negli ospedali Garibaldi, Vittorio Emanuele e Cannizzaro di Catania. Gli altri tre nel pronto soccorso dell’ospedale di Acireale.

Sul posto c’era anche Umberto Marino, presidente della sezione locale del Club Alpino Italiano: “Ero cento metri sotto alle 11,30 circa – racconta – Ho visto scendere il gruppo che ci precedeva.

Alcuni erano feriti alla testa, un uomo sembrava avere una spalla lussata. Ma per fortuna nessuno sembrava in condizioni gravi. A quell’altezza ci si può arrivare solo con le guide”.

“Violenta esplosione al contatto fra lava e neve sull’Etna circa un’ora fa. Alcuni feriti, io stesso ho ricevuto una piccola ferita in testa però sto assai bene e mi sto calando una meritata birra!”.