Trapianto di cuore e una lotta incredibile per vivere: “Questo bimbo è un guerriero…”

Henry ha lasciato il St Louis Children’s Hospital nel Missouri, a quasi 1.000 km da casa, lo scorso martedì, con i suoi genitori al settimo cielo, Mollie e Sam.

E ha subito recuperato il tempo perduto con le sorelline Nora, di due anni, e Ava, di cinque. Non a caso i suoi gli hanno regalato una tutina su cui campaggia una scritta che è tutto un programma: “Il Guerriero torna a Casa”! “Non dimenticheremo mai il giorno in cui l’abbiamo riportato qui”, ha detto la mamma, Mollie, ai colleghi del Mirror.

Il video che vi proponiamo mostra i primi momenti di tenera intimità con la sua famiglia. Le sorelline giocano e scherzano con lui, gli toccano le mani e lo stomaco, gioendo dei suoi sorrisi.

Durante la permanenza di Henry in ospedale, avevano dovuto accontentarsi di un bambolotto creato a sua immagine e somiglianza. Ma dal vivo, come si vede, è tutta un’altra cosa…

GUARDA LE FOTO

GUARDA IL VIDEO