Nuova truffa del bancomat, boom di denunce alla polizia. E allarme

ATTENZIONE ALLA NUOVA TRUFFA DEL BANCOMAT
boom di denunce

Boom di denunce nei commissariati di polizia dove è stata segnalata una nuova pericolosa truffa. Nell’ultima settimana sono cinque gli episodi tra Chiaia, Vomero e Arenella, che ricalcano come un copione la stessa identica dinamica criminale allo scopo di derubare la vittima dei suoi risparmi, estorcendole la carta bancomat senza neanche se ne possa accorgere. In pratica, quello che le vittime hanno raccontato ai poliziotti è sempre lo stesso meccanismo, che potrebbe essere riconducibile a uno o più responsabili specializzati in questo tipo di truffe.

La vittima predestinata è il soggetto che si reca all’interno di un istituto di credito per prelevare col bancomat, dunque non gli sportelli all’aperto ma quelli allestiti dentro le banche. Per accedere all’interno dell’istituto, la vittima striscia la propria tessera nell’apparecchio esterno e adiacente alle porte automatiche che si aprono permettendogli di entrare. Dopo aver prelevato regolarmente dallo sportello, la vittima per uscire non si trova a portata di mano i classici bottoni che se pigiati riaprono le porte dall’interno ma trova un’altro apparecchio dove introdurre la tessera.