Morto Martin McGuinness, l’ex comandante dell’Ira e vice primo ministro in Nord Irlanda

Da tempo malato, a gennaio quando era viceministro del governo dell’Irlanda del Nord si era dimesso per ragioni di salute

È morto Martin McGuinness, l’ex comandante dell’Ira. Da tempo malato, a gennaio quando era viceministro del governo dell’Irlanda del Nord si era dimesso per ragioni di salute.

McGuinnes ha accompagnato tutta la travagliata storia dell’Irlanda del Nord nel lungo e difficile processo di pace dopo i sanguinosi anni dei Troubles. Abbandonata la lotta armata, era stato uno dei maggiori artefici del cessate il fuoco e dell’accordo di pace del ‘Good Friday Aggreement’, nel 1988.

E per un decennio aveva ricoperto la carica di vice primo ministro come rappresentante del partito nazionalista irlandese Sinn Fein. La notizia del decesso è stata data dal Sinn Fein con un comunicato: “È con profondo rammarico e tristezza che abbiamo saputo della morte del nostro amico e compagno, Martin McGuinness, che è deceduto in mattinata a Derry (Irlanda del Nord)”, indica la nota.

Nato nel 1950 a Londonderry, negli anni ’70 McGuinness era entrato a far parte dell’Ira. Due anni più tardi, era già vicecomandante della Derry Brigade, la brigata della città dove, il 30 gennaio, si consumerà il Bloody Sunday, quando i parà britannici aprirono il fuoco contro una folla di manifestanti inermi, uccidendone 13.