Suicida in carcere l’uxoricida Vittorio Vincenzi. Aveva ucciso la sua giovane compagna Elizabeth

L’uomo, in carcere dal novembre scorso, aveva 56 anni. I sindacati di polizia penitenziaria: “La situazione è desolante sotto tanti, troppi punti di vista

Un detenuto italiano di 56 anni si è tolto la vita all’alba di oggi, impiccandosi nel reparto infermeria del carcere di Monza. L’uomo, in carcere da novembre scorso, era in attesa di giudizio con l’accusa di aver ucciso la sua ex compagna.

La conferma dell’accaduto è arrivata dalla Procura di Monza, che stava conducendo le indagini sull’assassinio della ventinovenne Elizabeth Huayta Quispe, uccisa in casa a Seveso (Monza).

A far scattare l’allarme – riporta MonzaToday – è stato un altro detenuto che si trovava in infermeria insieme a lui. Inutili i tentativi di rianimazione messi in atto dai soccorritori. Il 56enne era già morto al loro arrivo.