Socci spietato, annienta la Sinistra. Il disastro dei comunisti con l’euro

Ci si dice che in questa battaglia noi siamo isolati. Ma noi siamo in larga e qualificata compagnia: i lavoratori italiani, i piccoli e medi produttori economici, hanno già compreso quali gravi danni apporterà il MEC a loro e al paese. Noi non cesseremo la nostra lotta alla testa del popolo italiano».

L’Unità in quei giorni spiegava che «la manodopera italiana entrerà in concorrenza sugli stessi mercati con la manodopera – a bassissimo costo – dei paesi d’ oltremare» e «la libera circolazione dei capitali significa che i monopoli di ognuno dei sei paesi sono liberi di trasferire i loro capitali da una zona all’ altra scegliendo» quella che assicura «maggiori profitti». Inoltre «l’ eliminazione delle tariffe doganali provocherà una concorrenza molto più aspra».

CONTINUA A LEGGERE