La mossa vergognosa del capo della polizia. Cosa si è ridotto a fare durante la strage

“Io sono un testimone di parte degli eventi, tra cui il tragico attacco all’agente Palmer: per questo motivo, come tutti gli agenti di polizia, avevo il dovere di mettere al sicuro la mia testimonianza prima ancora di coordinare la risposta all’attacco”.

A metterci una pezza ci hanno pensato anche i vertici di Scotland Yard  con una difesa d’ufficio: “È stata presa una decisione dinamica – hanno scritto in una nota – direttamente sulla scena del crimine con la polizia che stava rispondendo all’attacco e il commissario ad interim è stato portato via. Sarebbe inappropriato commentare ulteriori dettagli mentre l’indagine è ancora in corso”. In merito alla questione è intervenuto anche Mark Rowley, responsabile dell’anti-terrorismo d’oltremanica che ha chiuso in maniera netta la questione: “È frustrante sentire cose senza senso come queste da critici in poltrona”.

LiberoQuotidiano