Non sente le sirene dell’ambulanza: travolta e uccisa a 35 anni

Tragedia sulle strade in Brianza giovedì sera. A Limbiate, lungo la strada statale dei Giovi, a ridosso di Bovisio Masciago, giovedì sera, un’ambulanza ha investito e ucciso una ragazza che viaggiava in sella alla sua bicicletta.

Lo schianto, violentissimo, è avvenuto intorno alle 21: l’ambulanza procedeva con le sirene accese lungo il tratto per accompagnare in ospedale un ciclista ferito in un sinistro avvenuto a Cesano Maderno. All’altezza di un incrocio, a ridosso di via Stoppani, al confine con Bovisio Masciago, il mezzo di soccorso si è trovato davanti la donna in sella alla sua bicicletta che aveva appena impegnato l’intersezione, non regolata da alcun impianto semaforico.

La giovane, J.Z., 21 anni, è stata investita e sbalzata a venti metri di distanza sull’asfalto. Sul posto sono giunte un’ambulanza e un’automedica in codice rosso che hanno tentato di tutto per salvare la vita alla ragazza che è stata trasferita in fin di vita all’ospedale Niguarda di Milano.

Troppo gravi le lesioni riportate nello schianto: la 21enne è deceduta poco dopo nel nosocomio milanese.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Desio a cui spetterà il compito di ricostruire la dinamica del sinistro e accertare le responsabilità. Un’ambulanza ha trasferito in codice verde, all’ospedale di Desio, un uomo di 45 anni, in stato di choc.

MonzaToday