Vasco Rossi, l’addio a Rudy Trevisi, sassofonista di tante sue canzoni

“Amico complice di lunghe notti in studio, arricchì gli album anni 80”

Vasco Rossi ha dedicato un ricordo a Rudy Trevisi, il sassofonista che ha suonato in molti suoi brani soprattutto negli anni 80. Il musicista era amatissimo dal fan del rocker: il post d’addio ha ottenuto quasi 30mila “like”, oltre 5mila condivisioni e più di 700 commenti in meno di 24 ore.

Vasco Rossi ha detto così addio a Rudy Trevisi, “l’indimenticabile ‘Sax’ di tante canzoni”. Il Blasco lo ha definito come un “amico complice di lunghe notti in studio, straordinario e geniale musicista, che ha caratterizzato e arricchito gli album degli anni ’80”. Il messaggio su Facebook è corredato dal video di “Toffee”.

Trevisi infatti ha suonato nei dischi di quegli anni, che hanno consacrato la carriera di Vasco: “Non siamo mica gli americani”, “Vado al massimo”, “Bollicine”, “Va bene, va bene così”, “Cosa succede in città” che conteneva proprio il brano “Toffee”, “C’è chi dice no” e “Liberi liberi”.

“Rudy Trevisi se n’è andato ma non morirà mai dentro di noi… Wiva Rudy!”, si conclude così il post su Facebook con cui Il Blasco ha ricordato il sassofonista, nato a Mirandola (Modena) il 15 giugno 1949 e morto nella sua città.

Vasco Rossi terrà un concerto-evento dal titolo “Vasco Modena Park”, il primo luglio 2017 al Parco Enzo Ferrari di Modena, con noi di Radio Italia come radio ufficiale e con le previsioni di ben 220mila biglietti venduti, un numero da record.

Intanto spopola il nuovo singolo “Come nelle favole”: il video, visibile alla fine di questa notizia di radioitalia.it, ha superato quota 2 milioni di clic in sole due settimane. In questi giorni è scomparso anche Fausto Mesolella, storico chitarrista degli Avion Travel.

fonte: RadioItalia