Unghie che si sfaldano, un problema apparentemente banale ma che può nascondere malattie gravi

Unghie deboli che si sfaldano (e si spezzano). Un problema apparentemente banale che, invece, può nascondere malattie gravi. Una spia importante per la salute: ecco quando è necessario rivolgersi a un medico

Le unghie che si sfaldano non rappresentano soltanto un problema estetico del mondo femminile. Questa parte del corpo, come gli occhi e i capelli, si esprimono attraverso un proprio linguaggio, che dobbiamo imparare a decodificare. Un’unghia sana e resistente rispecchia una condizione ottimale di salute, oltre che un equilibrio fisiologico; per contro, un’alterazione a livello dell’unghia può essere spia di disturbi di varia entità dell’organismo. Durezza, resistenza ed elasticità dell’unghia sono dovute alla presenza di cheratina, proteina costituita da lunghe catene di aminoacidi (tra cui spiccano cisteina, acido glutammico ed arginina), di oligoelementi come zinco, ferro, rame, e vitamine (vitamina A, vitamina B6, vitamina C e vitamina E).

Nel momento in cui queste sostanze non sono più sufficienti, le unghie ne risentono, apparendo sottili e fragili, e sfaldandosi facilmente. Dal punto di vista estetico, alcuni trattamenti o tecniche possono danneggiare la salute delle unghie. Ma questo problema può nascondere anche seri problemi di salute e, per questo motivo, è sempre bene tenerle sotto controllo e capire il motivo dello sfaldamento.

Le malattie tiroidee possono provocare delle alterazioni per quanto riguarda la durezza e la resistenza delle unghie. In questo caso, è importante consultare un endocrinologo che vi prescriva il trattamento adeguato in base alla malattia. Unghie di colore bianco (leuconichia): la presenza di piccole macchie biancastre delle unghie si riscontra in caso di traumi, psoriasi o micosi superficiali. Quando tutta la lamina assume un colore latteo allora siamo di fronte a malattie sistemiche o ad effetti collaterali della chemioterapia. Anche il colore delle unghie può essere una spia importante per la salute: ecco quando è consigliabile rivolgersi a un medico.