“Volevano rapire mia figlia di quattro anni fuori da scuola”: ora è psicosi negli istituti di Milano

Una denuncia per un presunto tentato rapimento. La voce che corre sui gruppi Whatsapp e Facebook dei genitori. E la paura, tanta, che possa non essere un caso isolato.

È psicosi vera, ormai, tra le mamme e i padri dei piccoli alunni di alcune scuole milanesi, su tutte l’istituto Marcellino di piazza Tommaseo, la scuola di via Ruffini, l’istituto Pascoli e il Leone XIII.

Ad innescare la miccia è stata la madre di una bimba di quattro anni che ha denunciato il tentato rapimento di sua figlia, che sarebbe avvenuto il 30 marzo scorso fuori dalla scuola di via Leone XIII. La bimba era in macchina con sua nonna e l’autista per aspettare un amichetto, quando – approfittando di un attimo di distrazione dell’autista – “uno sconosciuto – ha raccontato la madre agli altri genitori – ha tentato di entrare in macchina a prendere mia figlia”. Ad allontanarlo, però, sarebbe bastato un semplice urlo della nonna della piccola, che avrebbe reagito una volta che si sarebbe accorta della presenza dello “sconosciuto”.

“È un uomo sui trent’anni – la descrizione del presunto rapitore -, alto 170 cm, bella presenza e carnagione chiara. Ho denunciato il tentato sequestro. Fate attenzione”.

L’unica cosa certa, al momento, è che la polizia sta indagando contro ignoti e che la pista del tentato sequestro non è “provata” fino in fondo perché potrebbe essersi trattato anche “soltanto” di un tentato scippo.