Mamma Gloria diventa allergica a tutto: “Malattia terribile, la cura costa 25mila euro al mese”

PAESE – L’appello di Gloria non è caduto nel vuoto. La sua richiesta di aiuto, rilanciata anche dall’ex sindaco Giancarlo Gentilini, è stata raccolta da Francesco Benazzi, direttore generale dell’Usl della Marca. L’azienda sanitaria farà tutto il possibile per dare una mano alla 36enne di Padernello colpita tre anni fa dalla Sensibilità chimica multipla, una malattia rara che la rende allergica praticamente a ogni sostanza chimica, compresa l’acqua potabile.

«Ci metteremo in contatto con lei per valutare ogni necessità», annuncia Benazzi. Il problema sta soprattutto nel costo delle terapie. In Italia non ci sono centri specializzati. E quelli all’estero presentano conti salati. La giovane, mamma di un bambino di un anno e mezzo, ha appena lanciato una raccolta di fondi attraverso la pagina Facebook “Un respiro per Gloria” per riuscire ad andare a curarsi nella clinica Breakspear Medical Group di Londra.

Per le terapie oltremanica servono circa 25 mila euro al mese. Un salasso che lei e il compagno Andrea non possono sostenere da soli. Ma ora l’Usl potrebbe aiutarli. Eventualmente anche a livello economico…