“Per dimagrire basta un giorno a settimana”: gli 8 trucchi di Marc Mességué (il guru dei vip)

Per prima cosa scegliete il giorno della settimana che preferite per la vostra giornata di magro, quello più comodo per rispettare un regime alimentare. Normalmente viene consigliato il lunedì, il giorno dopo gli stravizi del fine settimana, e quando la maggior parte dei ristoranti e dei locali sono chiusi. E poi ha un suo valore simbolico, rappresenta l’inizio della settimana e quindi di un nuovo ciclo.

Quando pesarsi

Una volta scelto il giorno, si comincia. Ci si deve pesare la mattina del giorno di magro di ogni settimana e poi ancora il giorno successivo, alla stessa ora e sulla stessa bilancia, in modo da valutare i cambiamenti. Nel corso della giornata di magro si perde in media 1 chilo. Ma attenzione, si perdono soprattutto dei liquidi!

Cosa si mangia nel giorno di magro

Nel giorno di magro, rigorosamente niente sale aggiunto e niente carboidrati, a eccezione della prima colazione: al mattino si possono mangiare due fette di pane senza sale (quello umbro, o toscano, va benissimo, ancora meglio il pane azzimo), miele o marmellata, caffè (espresso o americano), oppure tè o orzo, tutto assolutamente senza latte; non farsi mancare un frutto a metà mattina e un frutto a metà pomeriggio. In questa giornata è preferibile non mangiare pasta e riso, e poi cucinare gli alimenti al vapore, ma si possono preparare anche pietanze al cartoccio, alla griglia o a crudo. L’apporto di proteine è garantito dal pesce o dalla carne; ricordate che il pesce consente di consumare