Zero tasse, benzina a 1 euro, mare da urlo. La terra promessa: sei italiano? Vieni qui…

REGOLE RISPETTATE
A Lanzarote i giovani ci approdano spesso con l’ aiuto dei genitori, ma poi ricambiano. Come è successo a Letizia, 54 anni, di Livorno: faceva la guida turistica, arrivò qui 24 anni fa e se ne innamorò. Ora fa la wedding planner in un hotel e nella sua casa c’ è anche la mamma che gode i vantaggi della defiscalizzazione sulla pensione. In parole “spicciole”, ogni anno si ritrova in tasca 1.600 euro in più rispetto alla sanguisuga Italia: bei soldi per una 90enne. Sembra davvero un paradiso questa Lanzarote… «Lo è perché tutti rispettano le regole – sottolinea il gelataio Franco -, senza ricorsi o appelli. Non paghi una multa per divieto di sosta? Il giorno dopo i termini di scadenza si procede al prelievo forzato sul tuo conto corrente. Non paghi l’ affitto? Dopo 3 mesi di ritardo (corrispondenti alla cauzione, ndr) ti sigillano il locale e tutto ciò che c’ è dentro passa al proprietario».

Chi continua a farla franca sono le massaggiatrici cinesi. Girano in formazione da 3 sulla spiaggia e ai turisti propongono le loro mani illegali: una ventina di minuti per 10 euro. È l’ unico punto di contatto tra Italia e Lanzarote.

di Paola Pellai – LiberoQuotidiano