È morta Didi Martinaz, cantante simbolo della mala milanese

L’artista milanese di origini slave dall’età indefinita, era stata il simbolo della Ligera, la mala milanese degli anni Settanta e Ottanta

È morta Didi Martinaz, cantante simbolo della mala milanese

Didi Martinaz, cantante milanese di origini slave, simbolo della Ligera, la mala milanese degli anni Settanta e Ottanta, è morta ieri dopo una lunga malattia.

Fu lei, insieme a Nanni Svampa, a fondare negli anni Sessanta ‘i Gufi’, un gruppo di cabarettisti che fondeva canzone e recitazione. Li lasciò quasi subito per inseguire una carriera solista. La sua età è rimasta un mistero, poiché l’artista si rifiutò sempre di svelarla quando qualcuno gliela chiedeva.

Come riporta Il Giorno, la Mrtinaz gestì per anni due locali nel cuore di Milano.
Il suo brano simbolo era ‘El Me Ligera’, una canzone scritta da Dario Fo che raccontava di una prostituta che a un certo punto si scoccia del suo uomo che va con le altre.

Uno dei suoi fan più affezionati era Renato Vallanzasca, il ‘Bel Renè’ capo della banda della Comasina, che – raccontò lei stessa in un’intervista – “voleva sempre sentire ‘Lui andava con il motorino’, un brano scritto da me su un ragioniere con velleità da balordo. Una sera abbiamo dovuto rifarla quattro volte per far contento Vallanzasca”.

today