Ubriaca al volante si scatta un selfie e investe una famiglia in bici

Denunciata per guida in stato di ebbrezza una donna di 40enne, bulgara, residente a Monza

Occhiali neri sul volto, labbra pronunciate incorniciate da un rossetto rosso fuoco e la camicetta scollata. Nell’esatto istante in cui sul telefonino di una 40enne bulgara, residente a Monza, veniva scattato questo selfie, mentre la donna era al volante della sua Cinquecento, una famiglia intera in bicicletta, ferma sul lato della carreggiata, veniva travolta dal’auto fuori controllo.

Dopo il selfie, l’incidente con le bici riverse a terra sull’asfalto, il pianto dei bambini, il sangue e il parabrezza dell’auto sfondato. Un quadro drammatico quello che emerge dalla prima ricostruzione di quanto successo domenica nel tardo pomeriggio in via Lecco dove una coppia e una bimba sono rimasti coinvolti in un incidente stradale.

Poco dopo le 18 una Fiat Cinquecento che proveniva da via Vittorio Emanuele e viaggiava in direzione Villasanta ha tamponato due biciclette che erano ferme sul lato destro della carreggiata, senza accorgersi della presenza di un’intera famiglia composta dalla madre 41enne, dal papà di 44 anni e dalla bimba di soli tre anni seduta sul seggiolino dietro la bici della madre. A uscire miracolosamente illeso dallo schianto invece è stato il maggiore dei due bambini, cinque anni, che si trovava in sella sulla sua biciclettina.