«Diffondete la foto di Celeste»: l’appello in tv dei genitori di Angela Celentano

che nel 2010 si mise spontaneamente in contatto con i Celentano o, in alternativa, a far luce sulla sorte della bambina scomparsa nel 1996 sul monte Faito: una mossa confermata ai microfoni di “Chi l’ha visto?” da Juan José Guerra Abus, ambasciatore messicano in Italia. Negli ultimi mesi, però, l’immagine non sembra essere stata diffusa in modo capillare nello Stato centramericano: pochi giornali l’hanno pubblicata e nessuno si è rivolto alle forze dell’ordine per fornire informazioni su Angela o Celeste.

Di qui l’ennesimo appello di Maria e Catello Celentano: «Chiediamo di diffondere la foto in tutto il Messico e anche nelle zone vicine. Non ci fermeremo finché nostra figlia non sarà tornata a casa».

Presente in studio l’avvocato Luigi Ferrandino, il penalista che dal 2010 assiste la famiglia Celentano e che già a gennaio aveva chiesto al ministro della Giustizia italiano Andrea Orlando di fare pressing sulle autorità messicane affinché la foto di Celeste avesse la massima diffusione: «Il fatto che nessuno abbia dato indicazioni utili agli investigatori e reclamato la ricompensa ci induce a pensare che l’immagine non sia stata sufficientemente pubblicizzata. Rinnovo il mio appello al ministro Orlando: quello scatto è di cruciale importanza per le indagini e deve essere veicolato insistentemente dai media messicani».

 

Il Mattino