Corea del Nord, nasce la squadra speciale della Cia: Donald Trump sempre più aggressivo

La Corea del Nord resta ben salda al centro del mirino di Donald Trump. Lo dimostra il fatto che la Cia abbia inaugurato una squadra speciale dedicata esclusivamente alla gestione della minaccia nucleare e al programma missilistico di Kim Jong-un, il dittatore comunista. La squadra si chiama “Korea mission center”, la prima che si occupa in via esclusiva di un Paese.

Il direttore della Cia, Mike Pompeo, ha sottolineato che “creare un centro missione sulla Corea del Nord ci consente di integrare molto più efficacemente e dirigere gli sforzi della Cia contro la grave minaccia agli Usa rappresentata da Pyongyang”. In concreto, la squadra coordinerà tutti gli 007 statunitensi che si occupano di Pyongyang, un po’ sulla falsa riga del Mission center che si occupa di antiterorrismo. Gli esperti sottolineano che si tratta di un’ulteriore cambio di marcia da parte di Trump, di un’accelerazione: la scelta del presidente è quella di un approccio ancor più aggressivo nei confronti del regime. Una mossa che potrebbe innescare la reazione di Kim Jong-un le cui conseguenze altrettanto potrebbero essere imprevedibili.

LiberoQuotidiano