L’Antitrust contro Enel, Acea e A2a. Perquisite le sedi

Edison contro A2a. Le segnalazioni nei confronti di A2a, l’utility lombarda controllata dai comuni di Milano e di Brescia sono arrivati dal gruppo Edison, società privata con sede proprio nel capoluogo lombardo. Come riferisce l’Antitrust nel suo provvedimento “dagli elementi illustrati nelle denunce è possibile ipotizzare che A2A Energia abbia posto in essere, nel mercato locale della vendita di energia elettrica ai clienti domestici e non domestici allacciati in bassa tensione, nel quale è dominante in quanto appartenente al gruppo A2A integrato nella distribuzione e nella vendita sul mercato tutelato, una serie di condotte commerciali non replicabili, suscettibili di ostacolare i propri concorrenti non integrati”

Aiget contro Acea. L’associazione dei trader di energia ha puntato il dico anche contro Acea, l’azienda controllata da Roma Capitale. “Acea Energia – si legge nel dispositivo dell’Antitrust – sembrerebbe aver utilizzato, ai fini dell’acquisizione di clientela sul mercato libero, il patrimonio informativo privilegiato dei dati anagrafici, fiscali e di fatturazione della clientela tutelata e le proprie caratteristiche reputazionali” e che “non sono quindi replicabili dai propri concorrenti non integrati, sfruttando così detti vantaggi competitivi a scopo escludente dei concorrenti, ostacolando un pieno sviluppo del mercato libero della vendita di energia elettrica”.

repubblica