Lavoro. Via i voucher arriva il ‘libretto famiglia’ per colf e ripetizioni

Se la proposta sarà approvata dalla Camera il libretto famiglia sarà valido per tutti quei lavori per cui era stato pensato il “buono lavoro” compresa l’assistenza domiciliare ai bambini e alle persone anziane. La retribuzione fissata in 12 euro ora

Un emendamento del Pd alla manovra di correzione dei conti in discussione alla Camera propone di istituire un libretto per i piccoli lavori domestici a carattere straordinario.

Se la proposta sarà approvata dalla Camera il libretto famiglia sarà valido per tutti quei lavori per cui era stato pensato il voucher “buono lavoro” compresa l’assistenza domiciliare ai bambini e alle persone anziane, ammalate o con handicap, l’insegnamento privato supplementare, i piccoli lavori di giardinaggio, nonché di pulizia e manutenzione dell’abitazione, la realizzazione di manifestazioni sociali, sportive, culturali o caritatevoli, organizzate da soggetti non aventi finalità di lucro o da Comuni con popolazione inferiore ai 10.000 abitanti.

I limiti e il compenso

I compensi non potranno superare i 5.000 euro nel corso di un anno e, fermo restando tale limite complessivo, le attività occasionali possono essere svolte a favore di ciascun singolo committente per compensi non superiori a 1.500 euro.

Ciascun utilizzatore, con riferimento alla totalità dei prestatori, non può corrispondere compensi di importo complessivamente superiore a 7.500 euro. La retribuzione oraria è fissata in 12 euro.

today