Rom travestite da artiste di strada. Così rapinano i passanti

Una nuova tecnica, l’ennesima. Ma che permette ai rom di continuare inditurbati la loro attività illecita. Camminano in coppia, si fingono clown, cercano di intrattenere i bambini che spesso si spaventano dall’invadenza delle rom. “Si sforzano di essere simpatiche – raccontano alla Nazione i passanti – e mettono le mani nella busta delle patatine e nella vaschetta della frutta”. Un modo per obbligare i più grandi a dargli qualche spicciolo, anche solo per non averle più tra i piedi.

E tra una moneta e l’altra si portano via anche il portafoglio.

Giornale