Pensione, che cosa succede se non lavori per un periodo?

– Maternità al di fuori di un rapporto di lavoro: spetta alle madri per il periodo corrispondente al congedo di maternità verificatosi fuori dal rapporto di lavoro. I periodi corrispondenti al congedo di maternità verificatisi al di fuori del rapporto di lavoro sono considerati utili ai fini pensionistici a condizione che il soggetto possa far valere, all’atto della domanda, almeno 5 anni di contribuzione versata in costanza di rapporto di lavoro. 

– Congedo parentale durante il rapporto di lavoro: il beneficio è rivolto ai genitori che fruiscono del congedo parentale, nei limiti della durata dello stesso, e dunque alla madre, al padre o a un solo genitore, qualora ve ne sia uno solo. 

– Malattia del bambino: il beneficio spetta a entrambi i genitori che alternativamente hanno diritto ad astenersi dal lavoro per periodi corrispondenti alle malattie di ciascun figlio di età non superiore a tre anni. Ciascun genitore, alternativamente, ha altresì diritto di astenersi dal lavoro, nel limite di cinque giorni lavorativi all’anno, per le malattie di ogni figlio di età compresa fra i tre e gli otto anni.