Alice, 16 anni e uccisa strada da un taxi “Doveva partire per un viaggio di studio”

ALICE, 16 ANNI, UCCISA DA UN TAXI. “DOVEVA PARTIRE PER VIAGGIO-STUDIO”

Aveva 16 anni, la passione per i viaggi ed il sogno di un periodo di studio all’estero. Un sogno andato in mille pezzi oggi, quando il cuore di Alice ha smesso di battere e con lui le speranze di parenti e amici che per due giorni le sono stati vicini nella vana attesa che i medici riuscissero a salvarla. L’incidente di sabato scorso a Roma, però, le è stato fatale. Stava attraversando sulle strisce pedonali quando il taxi l’ha centrata in pieno sbalzandola con violenza sull’asfalto.

Il primo soccorso del conducente, poi la corsa in ambulanza al vicino ospedale di San Giovanni ed il trasferimento al Bambino Gesù per le gravissime condizioni in cui versava la ragazza. Per due giorni i medici hanno tentato il tutto per tutto, ma alla fine Alice non ce l’ha fatta. Si è spenta oggi, a 48 ore da quel drammatico sabato pomeriggio. È ancora tutta da chiarire la dinamica dell’incidente. I vigili urbani sono al lavoro per ricostruire con esattezza quanto sia accaduto. Alcuni testimoni sarebbero già stati ascoltati dagli agenti del I Gruppo, che starebbero vagliando anche le immagini di alcune telecamere presenti in zona.

L’incidente è avvenuto in via dell’Amba Aradam, stradone a tre corsie – di cui una preferenziale per taxi e autobus – nel cuore del quartiere di San Giovanni,