“Grazie per aver fatto sorridere mio figlio”: scrive una mamma a un’altra

I tuoi bambini hanno continuato a chiedere informazioni sui suoi tutori per i piedi, la sua sedia a rotelle, perché le sua gambe non funzionassero, perché tenesse la sua bocca aperta in quel modo.

Tu hai trovato il tempo di educare i tuoi figli in quel momento e aiutarli a capire che essere diversi va bene. La diversità non è qualcosa di cui avere paura. E che va bene chiedere informazioni. Grazie per aver dato a mio figlio l’opportunità di conoscere i tuoi bimbi.

Grazie per essere il tipo di mamma che educa i propri bambini invece di provare a farli stare zitti freneticamente.

Le mamme dei bambini con bisogni speciali hanno bisogno di sviluppare una pelle resistente, ci abituiamo alle occhiate, ai commenti, ai sussurri. Per favore, sappiate che ci vuole molto per offenderci, in modo particolare quando i commenti provengono da bambini piccoli.

Date ai vostri bambini la stessa grazia che diamo noi e cogliete l’opportunità di insegnare loro le diversità. Quindi, mamma di Chick Fil, grazie per crescere dei bambini che possano accogliere Malachi e grazie per aver dato a mio figlio qualcosa di cui sorridere.”