Allarme zecca, in 30 anni boom di encefaliti: cosa si rischia e come prevenire

Occorre prudenza, soprattutto nelle zone a rischio. “Fortunatamente la TBE – ha detto Tomasi – si può prevenire attraverso una semplice vaccinazione, efficace e sicura. Si tratta di una profilassi consigliata ai villeggianti delle zone boschive e naturali, a chi pratica professioni a contatto con la natura, agli amanti del trekking e della campagna. La vaccinazione da TBE è raccomandata a tutti coloro che si recano in molti paesi dell’Europa centrale ed orientale e nelle regioni del Nord-Est del nostro Paese dove l’encefalite è la piu’ comune malattia trasmessa dalle zecche”.

In aggiunta alla vaccinazione, è possibile adottare alcuni semplici accorgimenti, come utilizzare repellenti sulla pelle e sui vestiti, e rimuovere rapidamente le zecche con l’aiuto di pinzette.
Today