‘Blue Whale’: sette casi di autolesionismo in una scuola media

è ricoverata l’adolescente pescarese. Il medico si è soffermato, in un’intervista al ‘Resto del Carlino’, su un punto: “L’importante sarà ricreare una rete protettiva adeguata per affrontare questa prima fase, molto delicata”. Quindi evidenzia: “I giovani cercano aiuto e alcuni dettagli della storia, come il pc lasciato aperto, mi fanno pensare che lei cercasse un appiglio”.

Compiere gesti di autolesionismo sta diventando una pratica sempre più diffusa tra gli adolescenti e già prima dell’avvento del ‘Blue Whale’ si segnalavano tantissimi episodi del genere, spiegano gli esperti. Sui social, basta digitare hashtag come #cut, #depressed o #autolesionismo e anche il meno esperto in materia si trova davanti una carrellata di immagini inquietanti.

direttanews