“Parlamentare riceve mazzette per votare una legge: ma in Italia non è reato”

come facciata per far sembrare che i pagamenti avvenissero da dentro l’Unione Europea. Un giro di mazzette internazionale per cui Volontè non è stato punito, il motivo? In Italia non è possibile indagare su nessuna attività dei parlamentari, che possano essere considerate “insindacabili”.

Come si legge dalla sentenza, la magistratura non è autorizzata a valutare leggi, emendamenti, mozioni e ogni altra presa di posizione politica, ma deve archiviare tutto e subito, anche quando il voto di un parlamentare è stato pagato da un regime straniero. Un buco legislativo nella lotta alla corruzione che di fatto rende i politici ancor più intoccabili di quanto non faccia già il privilegio dell’immunità parlamentare.
today