Autovelox, usate questo trucchetto? C’è la galera L’ultimo furbone in Italia: come l’hanno scoperto

Esiste però un metodo sconsigliabile, a meno che non si voglia intraprendere una carriere criminale. Per scomparire dagli obiettivi di tutor e telecamere installate sulle strade esistono le targhe a scomparsa. In commercio è sempre più facile reperrire dispositivi meccanici che con un semplice pulsante riescono a oscurare la targa, rendendola illeggibile.

Un metodo assolutamente illegale, come ha dimostrato l’ultimo caso in Italia, in Alto Adige, dove un 36enne è stato beccato dalla polizia dopo aver scorrazzato per autostrade e statali a velocità folli, senza mai essere individuato dalle telecamere. Il suo congegno ruotava di 90 gradi le due targhe, ma un agente più curioso di altri ha scoperto il trucchetto durante un banale controllo.

liberoquotidiano