Corea del Nord, nuova minaccia: “Siamo pronti al lancio di missili intercontinentali”

Corea del Nord, la nuova minaccia riguarda il mondo intero

“Siamo pronti a lanciare Icbm, ovunque e sempre, su ordine del comandante supremo (Kim Jong-Un)”, si legge sullo Rodong Sinmun, organo ufficiale del partito unico al potere a Pyongyang. “Gli Stati Uniti devono sapere che la nostra affermazione secondo cui possiamo ridurre in cenere la tana del diavolo con le nostre armi nucleari non sono parole al vento”

Corea del Nord, nuova minaccia: “Siamo pronti al lancio di missili intercontinentali”

La Corea del Nord è pronta al lancio di missili balistici intercontinentali (Icbm), dopo che Washington ha annunciato di essere riuscita a intercettare, in un test, ordigni simili.

Gli Stati Uniti hanno affermato che un missile lanciato dalla base di Vandenberg dalla US Air Force in California ha “intercettato con successo un missile balistico intercontinentale”, designato come obiettivo, senza carica nucleare perchè si trattava di un test, lanciato dal Reagan Test Site nelle Isole Marshall, nel Pacifico. Da parte sua, Pyongyang moltiplica i lanci di missili nel quadro dei programmi che mirano a dotare la Corea del Nord di missili balistici intercontinentali in grado di sferrare attacchi nucleari sul continente americano, oltre ad accrescere il suo potere dissuasivo.

“Siamo pronti a lanciare Icbm, ovunque e sempre, su ordine del comandante supremo (Kim Jong-Un)”, si legge sullo Rodong Sinmun, organo ufficiale del partito unico al potere a Pyongyang. “Gli Stati Uniti devono sapere che la nostra affermazione secondo cui possiamo ridurre in cenere la tana del diavolo con le nostre armi nucleari non sono parole al vento”, ha aggiunto il quotidiano.