Travolto da un macchinario, morte choc per un operaio. Scioperi negli stabilimenti

Immediata la reazione sindacale. Mentre il primo turno ha interrotto immediatamente l’attività, i sindacati CGIL, CISL e UIL hanno indetto lo sciopero di otto ore per il secondo turno che inizia nel primo pomeriggio. Agitazioni sono previste anche agli stabilimenti di Genova e Napoli.

“Ancora una volta un lavoratore ha perso la vita mentre stava lavorando”, si legge in un comunicato di USB Industria – Trieste. “Questa tragedia dovrebbe essere un monito al Governo, alla Confindustria stessa affinché sia chiaro che lo smantellamento continuo delle norme che faticosamente sono state approvate in questi anni, in materia di sicurezza e di salute dei lavoratori, non è utile né alle aziende e meno che mai a tutelare la vita di ogni lavoratore.

Nel caso specifico la condizione di estrema concorrenza tra ditte esterne sta producendo una corsa al ribasso su tutto compresa la sicurezza dei lavoratori. Il sindacato USB esprime il cordoglio ed è vicina alla famiglia del lavoratore. Il sindacato USB nel contempo chiede che la Magistratura e gli organi inquirenti realizzino un impegno fortissimo nell’individuare le precise cause e responsabilità di questa tragedia. Nell’eventualità che venissero individuate responsabilità a carico di dirigenti della Wartsila S.p.A. dichiara fin d’ora che si costituirà parte civile”.